Rigassificatore di Ravenna: richiesta di accesso agli atti.

Testo della richiesta inviata via pec al Comune di Ravenna

***

Oggetto: Progetto SNAM per Emergenza Gas – Incremento della capacità di rigassificazione: FSRU Ravenna e Collegamento alla Rete Nazionale Gasdotti.

Riccardo Merendi … direttamente interessato, come ogni cittadino italiano, alle scelte di politica energetica, in particolare quella di potenziare la capacità di rigassificazione

premesso che

– la Commissione n. 3 del Comune di Ravenna riunitasi il 14/10/2022 ha discusso la petizione avente come primo firmatario il sig. Luca Rosetti con la quale si chiedeva di valutare, tra le altre cose, la proposta “di spostare il terminale più a nord verso Casalborsetti ad una distanza dalla costa di 20 km, ad una profondità profondità di circa 25 metri” (tratto dal verbale della Commissione scaricabile dalla pagina del Comune di Ravenna https://www.comune.ra.it/il-comune/consiglio-comunale/commissioni-consiliari/verbali-approvati/2022-10-14-commissione-3/)

– nel medesimo verbale, pag. 3, riga 18 dell’intervento assessore Del Conte, tra le parole “…comparto urbanistico COs13 ora in corso.” e le successive “I progettisti ci hanno spiegato…” manca la parte nella quale l’assessore affronta proprio il tema della valutazione delle possibili alternative progettuali, che però si può vedere/ascoltare nella registrazione (https://youtu.be/Nw30niFEHPU) tra le posizioni 42′ 54″ e 44′ 39″; in particolare alla posizione 44′ 10″ (spezzone allegato) l’assessore Del Conte dice: “È stata verificata anche la posizione di Casalborsetti ma avrebbe comportato un tempo molto maggiore per la realizzazione di tutto l’impianto, quindi la scelta a fronte dell’emergenza ha portato a individuare nel progetto che è stato presentato quella che è la soluzione che i progettisti hanno ritenuto fosse quella più facilmente attuabile.”

considerato che

– il progetto approvato per Ravenna prevede l’adeguamento della piattaforma Petra (che, stando a notizie di stampa, richiederebbe la costruzione di 14 mila tonnellate di strutture in circa un anno e lavoro per oltre mille persone), la costruzione di una diga di protezione, la posa di una nuova tubazione dalla piattaforma a terra, il dragaggio di un’ampia zona di fondale per portare la profondità a quella necessaria a ospitare la nave FSRU, un gasdotto di oltre 30 km per girare attorno a Ravenna passando da sud per arrivare a nord

– nel progetto proposto da Snam per il posizionamento della Golar Tundra a Savona/Vado è descritto un ancoraggio della FSRU mediante sei ancore e sei catene/cavi a 60 gradi che, salvo dimostrazione del contrario, pare essere molto più veloce, economico e facilmente attuabile rispetto a quanto previsto nel progetto approvato per Ravenna e che potrebbe essere adattato a qualsiasi punto della costa

ritenuto che

– la frase: “È stata verificata anche la posizione di Casalborsetti ma avrebbe comportato un tempo molto maggiore per la realizzazione di tutto l’impianto” debba essere suffragata da un preciso e documentato confronto tra le possibilità di posizionamento della FSRU a Ravenna e a Casalborsetti

tutto ciò premesso, considerato e ritenuto il sottoscritto chiede che gli venga fornita via email all’indirizzo sopraindicato la documentazione relativa alla verifica effettuata sulla possibilità di posizionare la FSRU al largo di Casalborsetti e conseguente valutazione di confronto alla quale ha fatto riferimento l’assessore Del Conte.

Distinti saluti

ing. Riccardo Merendi Ravenna 23 novembre 2023

***

Video citato nel testo:

Schema dell’ancoraggio previsto a Savona/Vado:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.